Il cambiamento, nella vita, è inevitabile: si cambia per crescere, per migliorare, per adattarsi a nuove condizioni e spesso chi rimane fermo, arroccato sulle sue posizioni, rischia di rimanere indietro o di sprecare opportunità preziose. Davanti alla prospettiva di un cambiamento c’è chi reagisce in maniera positiva e chi, invece, si blocca e rifiuta per il timore di non essere in grado di gestire una situazione nuova.

E’ inutile dire che questo atteggiamento, soprattutto per chi occupa un posto di responsabilità in ambito lavorativo, non è consigliabile: affrontare le sfide e cercare di migliorarsi continuamente, infatti, è spesso la carta vincente per un’azienda!

Se però non si trova il coraggio di sostenere queste sfida da soli, recentemente sono nate delle figure professionali che si occupano proprio di questo: il change manager, per cambiamenti con impatto a livello generale di azienda, il business coach, per il singolo manager, e il neurotrainer per supportare lo stesso manager a livello più profondo.

Come affrontare il cambiamento in azienda

CHANGE MANAGEMENT
Rivolto alle aziende quando sono in vista di un cambiamento o quando si trovano di fronte ad una situazione di crisi che impone un cambio di rotta.
BUSINESS COACHING
Richiesto da imprenditori o studi professionali per migliorare la redditività.
NEURO ACTIVE COACHING
Il percorso è indicato in condizioni quali conflitti aziendali, blocchi creativi, eccesso di stress, situazioni di  cambiamento.

Come affrontare il cambiamento personale

NEURO TRAINING
Il percorso è indicato in condizioni quali conflitti aziendali, blocchi creativi, incremento efficace delle proprie prestazioni eccesso di stress,  cooperazione con i colleghi,  livello ottimale delle prestazioni.
NEURO ACTIVE COACHING
Il percorso è indicato in condizioni quali conflitti aziendali, blocchi creativi, eccesso di stress, situazioni di  cambiamento.

PARTNERSHIP PER IL CAMBIAMENTO