Vi racconto il percorso che ha fatto un mio #coachee per arrivare a individuare il punto centrale del suo problema.
Fase 1: “Non ho tempo”. 

Ha iniziato quindi a osservare cosa stava facendo, senza #giudicarsi:
– “Torno a casa e sto due ore su Netflix, ma così dormo meno.”
– “Non sto investendo nei rapporti personali, con le persone a me care.”
– “Non sto facendo yoga, anche se sarebbe la soluzione ai miei dolori, visto che sono chiuso in casa tutto il giorno e non mi muovo dalla sedia.”

Fase 2 ha iniziato a chiedersi: 
“Potrei fare qualcosa di #produttivo per me?”

Fase 3: 
“Non ho tempo per fare tutte queste cose, ho troppi impegni, troppi obiettivi”.

Attraverso queste fasi, è arrivato infine a dire:
“La mia difficoltà non è definire le priorità, ma scegliere come voglio trascorrere il mio tempo”.

A quanti capita?
Quello è il momento in cui devi fare #pulizia, affilando il coltello e tagliando delle attività non produttive e funzionali al raggiungimento dell’obiettivo. 

È solo una tua #scelta decidere cosa per te è #significativo, cosa ti rende davvero #felice, sempre se l’obiettivo è essere felice.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.