Hai seguito il consiglio di visualizzare il tuo #obiettivo a fine anno? Lo sai che visualizzarlo non basta per raggiungerlo? 
Devi pensare alla #strategia e gli #ostacoli

Esempio: se vuoi raggiungere la montagna, non puoi – prima della partenza – soltanto dire: “Che bello, arriverò in cima!”. 
Devi pensare anche al #viaggio, durante il quale probabilmente ci saranno giorni in cui ti faranno male i piedi: meglio dotarsi di scarpe buone.

Se non pensi agli #ostacoli che troverai nel cammino, non svilupperai nessuno sforzo #cognitivo per capire gli ostacoli.
Al contrario, se pensi solo a quelli, ti soffermerai solo sulle difficoltà e non riuscirai mai a fare nulla. 

Tu che tipo sei?
1)Visualizzi l’obiettivo come un sogno, e pensi che le energie dell’universo ti aiuteranno?
2)Fissi l’obiettivo, pensi a quali ostacoli potresti incontrare, e ti organizzi?
3)Pensi solo agli ostacoli, non al beneficio che ne ricaverai, e procrastini la partenza?

Prima di partire, prendi tempo per visualizzare l’#obiettivo e valutare gli ostacoli: questa è la vera tecnica di visualizzazione ed è il modo migliore per raggiungere la meta.

Ma non basta: serve una programmazione. 

Ecco uno strumento: WOOP PROGRAM – DI GABRIELE OETTINGEN 

1) Think about your wish: pensa a cosa vorresti ottenere, ma in maniera specifica e misurabile.

Esempio: meditare  3 volte a settimana

2) The best outcome: elenca tutti benefici che otterrai dal raggiungimento di quello che desideri.

Esempio: starò meglio, cosa posso fare…

3) Potential obstacles: immagina tutti gli ostacoli che possono incontrare.

Esempio: la sera sono stanca, avrò una settimana impegnativa, …

4) your if / then plan: ok allora come posso fare? Trovo un piano B.

Esempio: mi organizzo per farlo on line con un’amica, fissando un appuntamento preciso.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.